Coronavirus: quanti morti vuole il capitale?

Comunicato.   L’Italia si blocca… l’industria no. Da oggi 27.980 malati complessivi e 2.158 morti, questi sono gli implacabili numeri della pandemia. Landini & co (Cgil, Cisl, Uil) firmano un accordo con Governo e Confindustria nel quale si ribadisce che “l’Italia non si ferma” o con più precisione l’industria non si ferma. Gli operai DEVONO…

SCIOPERI IN FRANCIA

Lo sciopero ad oltranza dei lavoratori dei trasporti extraurbani parigini (RATP) e dei ferrovieri francesi (SNCF) è stato il più lungo da decenni. Ad essi si sono uniti i lavoratori di diverse categorie del pubblico impiego e, in misura minore, alcuni isolati settori del lavoro privato. Questi lavoratori sono scesi in sciopero contro il governo…

Soldo al soldato

Introduzione: “Soldo al soldato”, così fu chiamato il foglio di propaganda socialista antimilitarista in Italia nel 1913. Oggi, a più di un secolo di distanza, soffiano fortissimi venti di guerra attorno al bacino del Mediterraneo. Il conflitto in Siria, le rivolte in Iraq e in Iran, il rinnovato conflitto in Libia, le forti proteste in…

uragani di guerra o zefiri di elezioni?

Ci troviamo ricorrentemente alla vigilia di farsesche elezioni politiche e amministrative che ripropongono una falsa soluzione (una classe dirigente rinnovata) a vere questioni urgenti (la miseria proletaria crescente e i rinnovati venti di guerra imperialista). Alle giovani generazioni (sardine comprese) proponiamo la lettura di una “fiaba” d’altri tempi (sul modello delle favole di Esopo).  …

Disastri ambientali

IL Po esonda i viadotti crollano, l’italia dei poveri affonda, oggi come ieri i vari governi borghesi di destra o sinistra promettono interventi urgenti e piani di risanamento, ma sono solo vacue promesse e oggi come domani i disastri ambientali rischiano di ripresentarsi. Non abbiamo niente da aggiungere a ciò che la corrente scriveva nel…

Acciaieria Arcelor-Mittal ex Ilva di Taranto.

  Difendere gli operai, i proletari, l’ambiente, la vita umana.   Esaminiamo la questione Ex Ilva di Taranto da un punto di vista marxista. La critica dell’economia politica è la chiave di lettura che ci permette di affermare che la produzione capitalistica è basata sullo sfruttamento del lavoro vivo e l’appropriazione di plus-lavoro (quota di…

AUTUNNO “TIEPIDO”, poche e sporadiche lotte

Le lotte sindacali continuano in questo “tiepido” autunno nel quale la crisi economica mondiale si inasprisce. Ma la loro intensità non è tale da preoccupare la borghesia, impegnata a tenere assieme le sue forti interne forze centrifughe e ricomporre una compagine governativa che le transiti fuori dalle secche di questo anno di profonda stagnazione economica.…

Governo e sindacato

  Come si usa dire: tutto cambia perché nulla cambi, il governo giallo verde è diventato giallo rosso. Ma, se i toni del nuovo capo di governo sono più distesi anzi melliflui, le dichiarazioni del ministro delle finanze giallo rosso sono le medesime del ministro delle finanze giallo verde. Si preannuncia una nuova fase recessiva…