REPORT RIUNIONE INTERNAZIONALE ON LINE 16/05/20

In questo periodo di limitazione della libertà di spostamento la nostra attività prosegue anche on-line. Della recente riunione del 16 maggio diamo un breve resoconto qui sotto.   Hanno partecipato circa 20 compagni da Italia, Francia, Spagna. Primo punto all’ordine del giorno: ripercussioni immediate e future della crisi pandemica Covid 19. La crisi pandemica si…

Odierna pandemia: note, appunti, citazioni.

Nelle crisi scoppia una epidemia sociale che in tutte le epoche precedenti sarebbe apparsa un assurdo: l’epidemia della sovraproduzione. La società si trova all’improvviso ricondotta a uno stato di momentanea barbarie; sembra che una carestia, una guerra generale di sterminio le abbiano tagliato tutti i mezzi di sussistenza; l’industria, il commercio sembrano distrutti. E perché?…

Coronavirus: quanti morti vuole il capitale?

Comunicato.   L’Italia si blocca… l’industria no. Da oggi 27.980 malati complessivi e 2.158 morti, questi sono gli implacabili numeri della pandemia. Landini & co (Cgil, Cisl, Uil) firmano un accordo con Governo e Confindustria nel quale si ribadisce che “l’Italia non si ferma” o con più precisione l’industria non si ferma. Gli operai DEVONO…

Soldo al soldato

Introduzione: “Soldo al soldato”, così fu chiamato il foglio di propaganda socialista antimilitarista in Italia nel 1913. Oggi, a più di un secolo di distanza, soffiano fortissimi venti di guerra attorno al bacino del Mediterraneo. Il conflitto in Siria, le rivolte in Iraq e in Iran, il rinnovato conflitto in Libia, le forti proteste in…

uragani di guerra o zefiri di elezioni?

Ci troviamo ricorrentemente alla vigilia di farsesche elezioni politiche e amministrative che ripropongono una falsa soluzione (una classe dirigente rinnovata) a vere questioni urgenti (la miseria proletaria crescente e i rinnovati venti di guerra imperialista). Alle giovani generazioni (sardine comprese) proponiamo la lettura di una “fiaba” d’altri tempi (sul modello delle favole di Esopo).  …

Disastri ambientali

IL Po esonda i viadotti crollano, l’italia dei poveri affonda, oggi come ieri i vari governi borghesi di destra o sinistra promettono interventi urgenti e piani di risanamento, ma sono solo vacue promesse e oggi come domani i disastri ambientali rischiano di ripresentarsi. Non abbiamo niente da aggiungere a ciò che la corrente scriveva nel…

Acciaieria Arcelor-Mittal ex Ilva di Taranto.

  Difendere gli operai, i proletari, l’ambiente, la vita umana.   Esaminiamo la questione Ex Ilva di Taranto da un punto di vista marxista. La critica dell’economia politica è la chiave di lettura che ci permette di affermare che la produzione capitalistica è basata sullo sfruttamento del lavoro vivo e l’appropriazione di plus-lavoro (quota di…