L’immagine e il potere (Capitolo quinto: immagini riflesse – conclusioni)

  Capitolo quinto: immagini riflesse (conclusioni) Una linea di pensiero che trova il suo precursore maggiore in Michel Foucault, pone grande attenzione all’analisi del potere come generica capacità di vedere e di sapere. Se non separiamo queste due capacità dalla capacità fondamentale di controllare i processi materiali, economici, di produzione dei beni e dei servizi indispensabili…

L’immagine e il potere

Introduzione Le relazioni sociali sono essenzialmente attraversate da rapporti di comunicazione. Secondo Mcluhan il medium è il messaggio, nel senso che il mezzo di comunicazione (dunque anche l’immagine visiva) racchiude, nell’epoca moderna, il contenuto del messaggio. La storia umana contiene molteplici esempi di immagini espresse con veicoli/medium diversi ( statue, monete, dipinti, affreschi, bassorilievi, et…

Nella rossa luce del sacrificio «Il Soviet», N.6, 26.1.1919

  Nota redazionale: il tragico epilogo della rivoluzione spartachista, e l’articolo che ne riporta la notizia, hanno ormai un secolo di vita. L’articolo descrive la violenta reazione dello stato borghese tedesco che provocò, cento anni fa, la morte dei generosi militanti spartachisti, come quasi cento-cinquant’anni fa la reazione dello stato borghese francese  aveva soffocato la comune…

Narrazioni sui fenomeni migratori

Con il nuovo anno  i mass media e la politica ripropongono il solito polpettone di argomenti a tema. Intrattenere e coinvolgere i cittadini su alcuni percorsi di spiegazione, o meglio di attribuzione di senso alla realtà, è una pratica ormai collaudata. Normalmente questa attribuzione di senso si sovrappone, integrandola, alla banale e superficiale conoscenza della…

Giornate capitalistiche: il tifo violento

Premessa: l’economia politica distingue due tipi di bisogni. I bisogni primari, cioè il cibo, il vestiario per riparare il corpo dalle intemperie, un alloggio, farmaci e cure mediche, l’istruzione. I bisogni secondari, cioè andare al teatro, ascoltare musica, lo sport, un macchina potente, gli scacchi, e via dicendo. Il primo tipo di bisogni è legato…

Chi mai dietro la svastica (attualità e ripetizioni). LA FUNZIONE STORICA DELLE CLASSI MEDIE E DELL’INTELLIGENZA

Chi mai dietro la svastica/LA FUNZIONE STORICA DELLE CLASSI MEDIE E DELL’INTELLIGENZA Premessa: riproponiamo due vecchi testi del 1960 e del 1925, due note redazionali dedicate al primo dei due, allo scopo di ribadire una verità elementare: il capitalismo produce impoverimento progressivo in larghi strati sociali proletari e, dettaglio non trascurabile, la proletarizzazione progressiva del…