Riunione pubblica, sabato sei luglio: Il primo fascismo ‘singolarità italica’ o ‘pianta di ogni clima’

Riunione pubblica, Sabato sei luglio, ore 16,30, Schio, presso il Bruco di Magrè. IL PRIMO FASCISMO «SINGOLARITÀ ITALICA» O «PIANTA DI OGNI CLIMA»

Il movimento fascista preannuncia negli anni venti l’esigenza storica del capitalismo contemporaneo di una direzione politica centralizzata, e quindi di un rafforzamento dell’attività di controllo e repressione dello stato, un rafforzamento atto a fronteggiare il maggiore volume potenziale del conflitto di classe. Nel grembo di questa direzione storica nasce e si muove il fascismo delle origini, che alla fine della sua crescita si farà stato, svelando in pieno il mistero numinoso della sua nascita in quanto pedina funzionale alla riorganizzazione totalitaria della macchina stato:”Il fascismo si forma in un’altalena di equilibrio e squilibrio dovuta alla forza o meno dello Stato; e la borghesia tanto più si appoggia al fascismo quanto minore è la forza dello Stato e viceversa: attraverso questa schematica proposizione possiamo renderci conto delle successive fasi attraversate dal fascismo che al termine della sua marcia diverrà esso stesso Stato, nel compimento logico e conseguente di quella che era la sua stessa ragion d’essere, e nella sintesi terminale delle sue caratteristiche soggettive e delle esigenze obiettive di una determinata fase di sviluppo della società capitalista”. ”Questo movimento che nella sua sostanza risponde in modo preciso alla funzione, determinata dalla dialettica storica, di necessario successore dei regimi cosiddetti liberali, che trova nell’economia, nella situazione politica e sociale e persino nelle predominanti idee filosofiche dell’epoca il suo terreno di sviluppo, sorge peraltro non con un programma teorico, con un corpo di idee che lo sorreggano, ma esclusivamente per l’istinto difensivo-offensivo di una classe che ha bisogno di trovare nello Stato forte, nello Stato dittatore il dirigente della propria sussultante economia, il domatore energico e senza scrupoli di una massa proletaria cui deve essere tolta ogni possibilità di organizzazione ed educazione politica tendente a sconvolgere la già difficile navigazione della nave borghese”.

«Prometeo», n° 3, 1946 

IL PRIMO FASCISMO «SINGOLARITÀ ITALICA» O «PIANTA DI OGNI CLIMA»

Piano della relazione di Schio (06 luglio 2019)

Introduzione

Le interpretazioni borghesi del fascismo (inclusa quella gramsciano-togliattiana) e quella desunta dai nostri “classici” (Marx, Engels, Lenin, Trotsky, Bordiga)

Situazione dell’Italia nel primo dopo-guerra

Situazione economica e sociale

Schieramenti politici borghesi (neutralisti ed interventisti)

Le organizzazioni del movimento operaio (PSI, CGIL, Anarchici, UIL)

La “guerra” di Mussolini

Il “diciannovismo” (Pietro Nenni)

a Gli “Arditi”

b Il covo milanese di via Paolo da Cannobio

c Gabriele D’Annunzio il nazionalismo estetico

La fondazione dei Fasci Italiani di combattimento (23 marzo 1919)

a Dalmine: lo sciopero “tricolore”

b L’adunata di Piazza San Sepolcro

c Analisi sociologica: chi erano i Sansepolcristi?

d Analisi politica ed ideologica del Programma di San Sepolcro

I primi passi del fascismo

a “Abbiamo affumicato il covo del serpente”: Incendio dell’”Avanti” (15 aprile 1919)

b I movimenti dell’estate 1919 contro il carovita

c “La Caporetto mussoliniana” del novembre 1919

d La ripresa e il nuovo orientamento strategico

Conclusione: A cento anni di distanza, quali insegnamenti politici si possono trarre dell’intera vicenda? Le reazioni dei contemporanei (Gobetti, Gramsci). Analogie e differenze col sorgere dei vari “populismi” e “sovranismi” odierni (Salvini, Le Pen, Farage, Orban)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...