Complessità e metodo dialettico

Complessità e metodo dialettico ‘Il proletariato rivoluzionario, cadendo gloriosamente sulle barricate di Berlino, nelle sanguinose giornate del gennaio 1919, perdeva la battaglia non solo per la preponderanza degli sgherri del socialdemocratico Noske, ministro degli interni della repubblica borghese, ma per l’intima debolezza del movimento rivoluzionario, che, nonostante la guida di capi di primo ordine quali…

Il vecchio vizio del frontismo (Il Programma Comunista – 17 luglio 1962 – N. 14)

Nota redazionale: il vecchio vizio frontista, spesso giustificato con la presunta esigenza di un programma intermedio dai suoi propugnatori, si ripresenta in modo periodico in occasione delle proteste del ceto medio ( proteste contro la proletarizzazione/impoverimento riservata a questa mezza classe dal capitale). Un vecchio vizio, da cui i soliti invasati attivistoidi, incantati dalla sirena…

L’accessorio e l’essenziale (da ‘Prometeo’ 1948). Con postilla del gennaio 2019

Nota redazionale: In qualche articolo recente e meno recente (ad esempio quello che precede il presente) abbiamo stigmatizzato la pessima abitudine di forzare oltre i limiti consentiti dal contesto storico-culturale l’interpretazione dei testi. Nel luglio del 2015 scrivevamo in ‘Aristocrazia operaia e caso Grecia‘, prendendo spunto dalle obiezioni poste da un lettore, che ‘  I testi recentemente riproposti…

Siamo settari: un mantra stucchevole

Siamo settari: un mantra stucchevole   Un lettore ci chiede di dargli lumi sulla periodica accusa di settarismo, rivoltaci da varie parti politiche e impolitiche. Rispondiamo citando una antica massima sapienziale: nulla di nuovo sotto il sole. Negli anni sessanta, per rispondere alla vexata quaestio, Bordiga intitolò un articolo ‘Dogmatici, settari e talmudici’. Sottinteso, ci prendiamo…

Considerazioni…

”È in questo senso che tentiamo di fare altri passi, utilizzando le amare lezioni del lunghissimo passato, per scongiurare nuove crisi della linea del partito storico, cancellando le miserie e le meschinità che ci ha presentato l’avvicendarsi di tanti e disgraziati partiti formali, seguendo anche in questo antichi moniti dei grandi maestri primi sulla asprezza…